La Storia

Nel 2005 Alessandro Torsello, un pioniere nell’educazione universitaria post-laurea in materia di Discipline Regolatorie, contattò l’allora Direttore del dipartimento Pier Luigi Canonico per proporgli un’iniziativa congiunta tra l’Università del Piemonte Orientale e la Società Italiana di Attività Regolatorie (SIAR): un master che coniugasse le attività regolatorie con le biotecnologie.

Da allora il Master ha mostrato continuità e successo ma anche spirito di adattamento. La prima edizione 2007-2009 era biennale e prevedeva principalmente docenti interni all’università. Oggi, il Master è annuale e prevede principalmente docenti provenienti dal mondo industriale. Non è più incentrato sulle biotecnologie, anche se le copre ampiamente, e cerca di coprire i fabbisogni del settore produttivo. I docenti interni forniscono continuità ai contenuti erogati e contestualizzano le informazioni.

Altri cambiamenti importanti si sono succeduti nel tempo. Ad esempio, il Master è ora focalizzato sia sugli aspetti regolatori che sugli aspetti di accesso al mercato, grazie anche ad una collaborazione con Claudio Jommi, che sino al 2019 è stato Professore Associato nel Dipartimento.

Alcune caratteristiche del Master si sono però mantenute:

  • ogni anno il programma viene rivisto per mantenersi al passo con i tempi e vengono consultati diversi esperti del settore per comprendere le esigenze delle aziende;
  • il Master recluta docenti del mondo industriale competenti e interessati a trasmettere la loro passione;
  • lo stage curriculare rimane al centro dell’esperienza del Master;
  • le lezioni si tengono il venerdì e il sabato mattina per permettere di conciliare un’attività lavorativa o lo stage.

 

La locandina della prima edizione (a.a. 2007-2009)

i

Regolatorio e Market Access

14 anni di successi

Ingresso nel mondo del lavoro

Aggiornamento professionale

Università degli Studi del Piemonte Orientale

Dipartimento di Scienze del Farmaco

Largo Donegani 2,

28100 Novara